Cookies: Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento e cookies di terze parti.
Cliccando su ACCETTA I COOKIES, utilizzando questo sito, scorrendo questa pagina, o registrandoti, presti il consenso all'uso dei cookies.
Per saperne di più clicca qui.

ACCETTA I COOKIES

Che certificazioni vogliono da te le grandi aziende straniere

Un articolo di Massimo Bolla

Oggi la certificazione ISO 9001 non è sufficiente per presentarsi sul mercato e dare garanzie al cliente. Per poter entrare nel parco fornitori di aziende importanti, in particolar modo straniere, è necessario dimostrare di soddisfare requisiti in ambito ambientale, sociale ed etico (ISO 26000).

Per chi ama le sigle parliamo di CSR, ovvero CORPORATE SOCIAL RESPONSIBILITY, cioè un impegno continuo per un comportamento responsabile in ambito sociale ed ambientale in forma integrata.

CSR va oltre la conformità alle normative per concentrarsi su come le aziende gestiscono le loro conseguenze economiche, sociali e ambientali, nonché le loro relazioni con gli stakeholders (per esempio personale, fornitori, governo).

Ti disegno un schema di possibile valutazione:

ENVIROMENT SOCIAL ETHICS
Energy & GHG (CO2)
Water
Biodiversity
Local Pollutions
Material, Chemicals, WasteProduct Use
Product End of Life
Customer Health & Safety
Sustainable Consumption
Health & Safety
Working Conditions
Labor Relations
Training & Career ManagementChild & Forced Labor
Non Discrimination
Fundamental Human Rights
Corruption & Bribery
Anti-competitive practices
Fair & Responsible Marketing
SUPPLY CHAIN Suppliers Enviromental performance
Suppliers Social practices

Non entro nel merito delle modalità di valutazione.

Mi limito qui ad osservare solo due cose:

  • sai che ti viene chiesto un impegno su questi aspetti
  • il cliente lo hai cercato tu è praticamente certo che ti farà queste richieste

Meglio quindi che ti prepari prima, oppure sarai costretto dopo a pianificare di corsa un KG di azioni correttive per rispondere alle inevitabili richieste di miglioramento.

 

Ma allora cosa puoi fare?

La prima cosa da fare è leggere con un minimo di attenzione la tabella che ho riportato sopra.
A prima vista sembra che ti venga chiesta la luna, ma ad uno sguardo più attento non ti sfuggirà che tutto, o quasi tutto, quello che leggi è già oggetto di attenzione in azienda.

Mi spiego meglio: a parte i Piani di Carriera che in una PMI fanno ridere, e alcuni punti tecnici come l’emissione di CO2 (è facile calcolare le tonnellate equivalenti di CO2), tutto il resto sono abbastanza certo che lo applichi già.

Alzi la mano chi:

  • non rispetta i diritti umani
  • non gestisce le sostanze pericolose
  • non gestisce la sicurezza sul lavoro
  • evita di corrompere o di fare pratiche scorrette sul mercato

Se non sei in queste categorie, per altro molto generiche, il pericolo di perdere un cliente è niente rispetto ad altri rischi che corri!

Se già in azienda fai tutto quello che leggi nella tabella non ti resta che:

  • correlare la tabella con quello che fai (chiamarlo nello stesso modo)
  • fare delle procedure/istruzioni per rendere sistemico quello che fai
  • integrare il tutto con il sistema qualità e quindi facendo audit e riesame

Tutto qui?

Si, ma ti sembra poco!

Il tuo potenziale cliente ha cercato o sta cercando informazioni su di te in internet. Che ne dici, concordi con me che sarebbe intelligente farsi trovare pronti a rispondere alle sue esigenze? Lo apprezzerebbe di sicuro.

 

Politica e obiettivi

Come sai bene quando parliamo di sistema intendiamo un insieme di processi correlati in cui si svolgono delle attività controllate. Ogni processo ha degli obiettivi che vengono fissati e riesaminati. Gli obiettivi devono essere coerenti con la politica aziendale.

Se hai una politica per la qualità integrala con la sicurezza (ISO 45001), l’ambiente (ISO 14001) e etica (SA 8000).

Ora non ti resta che definire gli obiettivi per ogni sistema.

Facciamo qualche esempio:

  • consumo energia / fatturato
  • consumo acqua / fatturato
  • numero infortuni / ore lavorate
  • numero quasi infortuni / ore lavorate
  • numero donne / totale dipendenti

ecc…

Mi sai dire quanti secondi ci metti a fare questi indicatori? Una manciata, ed in cambio puoi aprire un mercato internazionale per la tua azienda.

 

Procedure ed istruzioni

E’ normale che tu in azienda abbia fatto analisi dei rischi per la sicurezza, manutenzione a caldaie e condizionatori, misurazione delle emissioni, registro rifiuti, monitoraggio energia elettrica, visite mediche, verifiche RSPP, riunioni sindacali…

Tutte queste attività sono ciò che devi dimostrare per evidenziare la soddisfazione dei requisiti CSR: quanto ci metti a scrivere delle procedure per regolamentare queste attività?

Ci metti poco è vero, ma poi corri il rischio di non dimenticare più il da farsi, le scadenze, le cose obbligatorie: una vera tragedia non dover più correre dietro alle dimenticanze!

 

Come MyMax ti aiuta

MyMax è nato proprio per gestire queste situazioni. Qui non parliamo di certificare qualcosa, bensì di mettere sotto controllo attività già svolte in azienda per poterle presentare vantaggiosamente a clienti reali o potenziali.

MyMax ti permette gratuitamente e praticamente in modo semi automatico, di:

  • gestire il sistema qualità, sicurezza, ambiente, etico, energetico, informativo in modo integrato, senza carta e con interazione con i clienti
  • gestire le informazioni inerenti le mansioni compatibili con la tabella sopra riportata
  • generare decine di indicatori automatici e presentabili graficamente ai clienti che dimostrano il vostro impegno in ambito sociale
  • realizzare indicatori specifici e veloci per soddisfare le esigenze della tabella sopra riportata
  • pubblicare in automatico sul vostro sito i grafici degli indicatori per poter dimostrare in real time al mondo quanto siete virtuosi
  • effettuare una analisi dei rischi di commettere reati di corruzione, pratiche di mercato non corrette, ecc…

Potrei andare avanti per 100 pagine a scrivere elogi, ma preferisco farti un esempio su come MyMax ti permette di vendere il tuo sistema (aspetta, non andare avanti, prima ripeti le parole “vendere il tuo sistema”).

Entra in MyMax dopo esserti registrato gratis e accedi alla seguente applicazione (Registro Consumi e Rifiuti).

Inserisci il periodo (l’ideale sarebbe una registrazione mensile, ma vedi tu) e tutti i dati richiesti (non serve nemmeno una spiegazione tanto è elementare). Man mano che metti i dati e li salvi vedrai il grafico che cambia.

Selezionando Energia, Gas, Acqua, Rifiuti o Emissioni il grafico visualizza i dati della categoria scelta.

Anche se non sei certificato ISO 14000 pensi che il cliente non apprezzerà il lavoro che stai facendo? Era meglio dire “No, non mi occupo dell’ambiente?”.

Ma c’è anche di più: quel grafico lo possono vedere solo i clienti che vengono in azienda da te, ma potrebbe essere utile (per il marketing) mostrare a tutti quelli che sono interessati a conoscerti quanto ti dai da fare.

MyMax ha pensato anche a questo: copi una riga di codice che ti forniamo noi e la incolli dove vuoi nel tuo sito (come quando inserisci un video di Youtube su Facebook) e chi ti visita vede il seguente risultato:

Indicatori Ambientali/Energetici (esempio)

Non legge i dati numerici assoluti perchè potresti non volerli rendere pubblici, ma vede cosa tieni sotto controllo e il miglioramento continuo che persegui (in realtà nell’esempio c’è il peggioramento continuo, ma è un esempio!).

Sottolineiamo il nostro amato concetto di Vendere il Sistema Qualità: il cliente che visita il tuo sito trova informazioni che anticipano le sue domande, ti visita e vede che vai oltre le richieste minime e che sei impegnato a fare veramente efficienza.

Grazie a MyMax gli fai vedere non solo che sei certificato come tutti, ma che hai integrato convenientemente i sistemi, che parli di responsabilità sociale, di ambiente e di energia fissando obiettivi e mostrando indicatori vivi.

Siccome non molti fanno come te, non è un modo per differenziarsi?

La cosa bella è che non costa niente perchè in azienda hai già tutto e noi siamo qui ad aiutarti con MyMax e a sgolarci per dirti continuamente che un sistema fatto bene serve per vendere: per lavorare bene, basta lavorare bene.

Hai trovato l'articolo interessante? Condividilo ...

Semplifica la tua attività
chiama i consulenti MYMAX in azienda
Guarda le nuove proposte che ti ho riservato.

Metti in pratica tutto quello che ti ho spiegato in questo articolo e,
se ti serve una soluzione rapida e professionale per il tuo sistema integrato,
guarda le nuove proposte di consulenza in azienda che ti ho riservato come lettore del mio blog

Contatta Massimo Bolla all’indirizzo mm@mmax.it
Se questo articolo ti e’ stato utile ricordati di condividerlo su Facebook.